Fini attacca La Russa. Tra storia e farsa AN riparte da Fiuggi

Fini ANLa storia di Alleanza Nazionale riparte là da dove era cominciata: a Fiuggi. Ma la vigilia del congresso dei Fratelli d’Italia – che vedrà rinascere il glorioso e discusso simbolo della defunta AN – è stata funestata dal ritorno inaspettato di un fantasma, quello di Gianfranco Fini. Il delfino di Giorgio Almirante, divenuto segretario del MSI nel 1987, per poi traghettare il partito fino alla svolta di Fiuggi del 27 gennaio 1995 e alla nascita di Alleanza Nazionale, prova a rientrare dalla porta secondaria nell’Olimpo della Destra e lo fa attraverso una nota pubblicata sul sito dell’associazione LiberaDestra.

Quello di Fini è un attacco feroce ai dirigenti di Fd’I per quello che lui ritiene il tentativo “di far risorgere Alleanza Nazionale”. Ostracizzato da quel che resta della Destra italiana, defenestrato dal parlamento a seguito della assurda alleanza con Monti e Casini. L’ex presidente di AN prova a rivendicare la paternità di un periodo storico a suo modo di vedere irripetibile, accusando il partito di Ignazio La Russa e Giorgia Meloni di “aver furbescamente inserito il simbolo, seppur in formato bonsai, nel loro logo elettorale”.

“Mi sembrano bambini cresciuti, e viziati, che vogliono imitare i fratelli maggiori senza capire che le condizioni in cui si trovano sono completamente diverse”, aggiunge Fini con una foga degna di citazione. Il ricordo corre poi ai vecchi “camerati” che nel 1994, con la notevole eccezione di Pino Rauti, decisero di accettare la sfida storica di fondare una Destra di “proposta” e di governo e non più solo di “protesta”. Mai più “contro il Sistema” ma dentro al Sistema. Tra quei post-fascisti, ricorda Fini, c’era anche l’ex “colonnello” La Russa, chiamato direttamente in causa perché accusato di non essere stato un buon maestro per Giorgia Meloni “che all’epoca aveva 17 anni”.

L’importanza storica della Fiuggi del 1995 consiste, secondo Fini, nella consapevolezza della Destra di “uscire dalla casa del padre con la certezza di non farvi mai più ritorno”. Nulla a che spartire con il congresso di Fiuggi dell’8 e 9 marzo 2014 pensato per porre un freno alla diaspora della Destra. Ai Fratelli d’Italia Fini chiede provocatoriamente di “smetterla di scimmiottare la storia” perché “per sopravvivere e superare il 4% alle europee serve loro qualcosa di assai più convincente che una scampagnata semiclandestina a Fiuggi”.

Parlare di “scampagnata semiclandestina” più che una provocazione sembra una dichiarazione di guerra. E infatti il leader di Fli (se esiste ancora) rincara la dose e scolpisce una frase che i “camerati traditi” ricorderanno per un bel pezzo: “La storia di AN non merita di ripetersi in farsa”. Tanto livore si giustifica solo in due modi: l’invidia per non essere più tra i protagonisti di quella storia, oppure l’amara consapevolezza che gli uomini (e le donne) di oggi non valgono quelli di un tempo.

Per Fini, comunque, “i simboli da soli non bastano”. Occorrono “idee nuove in materia di integrazione europea, mercato del lavoro e politiche economiche, welfare, legalità e sicurezza, diritti civili”. Per un momento al vecchio lupo di mare, una volta ammiratore del “più grande statista del NovecentoBenito Mussolini, sembra quasi di essere risalito sulla tolda di comando, tanto da punzecchiare La Russa e soci sul rebus delle future alleanze. Di nuovo ancorati al Berlusconi protagonista dell’epocale “che fai mi cacci”, oppure mollare gli ormeggi verso un nuovo approdo per la Destra italiana? Quel che è certo, secondo Fini, è che il porto di Fiuggi, scelto per la ripartenza, non è quello giusto. Troppo soffocante il peso della storia di AN, quando anche lui ancora contava.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: