Finisce l’era di Napolitano. Scaricato dai Poteri Forti

Napolitano complottoIl presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, non verrà sottoposto ad impeachment. L’istanza presentata dal M5S è stata respinta dal Comitato parlamentare per la messa in stato d’accusa. Beppe Grillo continua comunque a chiederne le dimissioni, ma non è certo per merito del guru del Movimento che rischia di chiudersi l’era di Napolitano al Quirinale. Il presidente garante delle larghe intese è stato, infatti, scaricato dai Poteri Forti. Prova provata ne sono le anticipazioni del libro di Alan Friedman, Ammazziamo il gattopardo, che lo stesso giornalista ha raccolto in un video pubblicato dal Corriere della Sera, per definizione il quotidiano del salotto buono del potere italiano.

Secondo Friedman, Napolitano cominciò a sondare la disponibilità di Mario Monti a guidare un governo tecnico già dal giugno del 2011. Ben prima di novembre, quando lo spread arrivato a quota 575 costrinse Berlusconi a mollare Palazzo Chigi. Bisogna tenere a mente che le “rivelazioni” del Corriere (seguito a ruota dal Financial Times) non arrivano mai per caso. Nel suo dettagliatissimo video-scoop il giornalista americano propone delle interviste ad alcuni mostri sacri del capitalismo di relazione tricolore: lo stesso Monti, Carlo De Benedetti, Romano Prodi e Corrado Passera. Tutti confermano a vario titolo l’interessamento di Napolitano all’acquisto del cannoniere Monti in quella torrida estate del 2011.

Una operazione di discredito Re Giorgio – che lo stesso Napolitano ha stigmatizzato con una lettera inviata al quotidiano di De Bortoli – che Monti, Prodi, De Benedetti e Passera non avrebbero mai accettato di compiere se la sorte di Re Giorgio non fosse già stata decisa a tavolino. Questa la tesi sposata anche dal direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, secondo il quale Berlusconi non cadde perché lo spread superò quota 500 ma, al contrario, perché “qualcuno fece salire lo spread a 500 per permettere a Monti di insediarsi a Palazzo Chigi”. Secondo Sallusti fu Napolitano ad orchestrare un “piano segreto” per liberarsi del Cavaliere, anche se sono in molti a pensare, primo fra tutti Marco Travaglio, che il governo tecnico rappresentò l’àncora di salvataggio per un berlusconismo arrivato alla canna del gas.

Anti-complottista si mostra anche Oscar Giannino ricordando che già durante il G8 di Deauville fu prospettata al duo Berlusconi-Tremonti l’eventualità di un intervento della Trojka se l’Italia non avesse messo mano alla riforma delle pensioni. Il direttore del foglio berlusconiano, invece,  punta il dito contro la “porcata” del 2011, amplificata dalla confessione di Saint Moritz avvenuta tra Monti e De Benedetti. E ricorda le manovre tentate dal Colle con Gianfranco Fini e con il governo Letta-Alfano. In conclusione, Sallusti afferma che “De Benedetti, Monti e Prodi si sono decisi a vuotare il sacco” perché “stanno scaricando l’ex complice Napolitano diventato non solo inutile ma dannoso, ostinandosi a non agevolare la scalata del nuovo loro idolo Matteo Renzi”.

Anche Beppe Grillo se la prende con l’incontro massonico di Saint Moritz tra Monti e De Benedetti che lo stesso editore del Gruppo Repubblica-Espresso riassume così: “(Monti) disse che voleva parlarmi in privato e così gli dissi “Certo, passa a casa mia prima di cena”, mi raggiunse e fu allora che mi disse che era possibile che il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano gli avrebbe chiesto di diventare presidente del Consiglio e mi chiese consiglio”. Nel fronte complottista va iscritto di diritto anche Corrado Passera che, sempre secondo Friedman, nell’estate 2011 stilò un piano segreto per il rilancio dell’economia, esposto al presidente in persona, ma conosciuto anche dal premier in pectore Mario Monti. Responsabilità che vanno ad aggiungersi a quelle ancora tutte da svelare della Bce, della Deutsche Bank e dei leader politici come Obama, Sarkozy e Merkel.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: