Lotta alla povertà: Nomisma propone una patrimoniale del 10% sui ricchi

NomismaLa lotta alla povertà dilagante in Italia e il rilancio della crescita economica. Due obiettivi facilmente raggiungibili se solo lo Stato italiano si decidesse ad imporre un prelievo forzoso del 10% sui patrimoni finanziari di quel 10% di italiani ricchi. Non siamo di fronte alla solita provocazione ideologica di un gruppo marxista-leninista, ma alla proposta messa nero su bianco da Nomisma Spa, la società di consulenza fondata a Bologna nel 1981 da alcuni economisti, tra i quali Romano Prodi. Agli studi di economia applicata di Nomisma si affidano istituzioni finanziarie e gruppi imprenditoriali non solo italiani.

Per questo la ricetta anti-crisi di Nomisma fa ancora più effetto: è il Sistema nei suoi vertici più alti ad aver compreso che la soluzione al progressivo impoverimento delle classi medio-basse non può che essere una patrimoniale nei confronti di quella minoranza di fortunati che detiene il 50% della ricchezza prodotta in Italia. Il documento pubblicato on-line da Nomisma si intitola Soluzione 10% ed è stato redatto dal presidente della società in persona, Pietro Modiano, con la collaborazione di Sergio De Nardis.

Secondo Modiano, “per contrastare lo scenario di bassa crescita che contraddistingue la nuova normalità italiana e tornare ad avvicinarsi fra cinque anni, anziché dieci, ai livelli di benessere che i cittadini del nostro Paese avevano nel 2007, occorrerebbe” una crescita del Pil del 2-2,5% l’anno fino al 2018”. Dati quasi doppi rispetto alle previsioni più ottimistiche. Per quanto riguarda il livello occupazionale, invece, il “mercato del lavoro non tornerà neppure nel 2023 ai livelli pre-crisi” di sei anni fa, quando la disoccupazione era al 6%. L’opinione di Modiano è che “la mancanza di domanda rischia di tradursi in un deterioramento delle capacità di sviluppo della nostra economia, incidendo, insieme con la rarefazione del credito, su dimensione ed efficienza della base produttiva”.

Per ottenere una ripresa rapida occorre un intervento di respiro europeo “con passi significativi verso una politica UE per la crescita”. Ipotesi che il presidente di Nomisma considera “una rivoluzione copernicana rispetto all’approccio finora seguito” che “implicherebbe il formarsi in Europa di un coeso gruppo di pressione, costituito dai paesi che condividono problemi e interessi comuni, come Italia, Francia e Spagna. Un mutamento di alleanze tutto da costruire”. Fantapolitica e, comunque, tempi troppo lunghi.

Per questo Modiano propone di cercare soluzioni straordinarie “per il sostegno della domanda e della crescita economica”. E la soluzione più ovvia è il prelievo forzoso sulle rendite dei più ricchi. Nomisma critica senza mezzi termini la legge di Stabilità varata dal governo Letta, incapace “di contrastare in modo deciso l’ampliarsi della povertà e dell’area del disagio nel nostro Paese”. In Italia 1,7 milioni di famiglie, il 6,8%, si trovano in condizioni di povertà assoluta. I poveri sono 4,8 milioni, l’8% degli italiani. Dati drammatici, impennatisi negli ultimi due anni. Povertà e disoccupazione amplificati dalle politiche europee tendenti al “miglioramento competitivo” a scapito dei posti di lavoro.

Per Nomisma non ci sono dubbi: lotta alla povertà e crescita passano “per una mobilitazione straordinaria del risparmio di “chi più ha” e la sua distribuzione a favore delle fasce più povere della popolazione, con elevata propensione al consumo, e del mondo produttivo impegnato nella competizione internazionale”. I conti sono presto fatti. La “ricchezza liquida” degli italiani è di 2.400 miliardi. Se il 10% più ricco ne detiene il 47,5%, ovvero 1.130 miliardi, ne consegue che tassando i paperoni del 10% si otterrebbero 113 miliardi (7 punti di Pil). Un tesoretto da redistribuire in 4 anni (28 mld l’anno) “per metà alle imprese, sotto forma di riduzione del carico fiscale gravante sul lavoro, e per metà a favore del quintile di famiglie con redditi più bassi”. Secondo Nomisma, il conseguente aumento della domanda sarebbe il volano della ripresa italiana.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: