Berlusconi non è più il Re della Tv. Alfano alla conquista della Rai

Berlusconi re della tvSilvio Berlusconi, il padrone di Mediaset che per 20 anni è riuscito ad imporre il suo volto e i suoi uomini anche alla concorrente Rai, non sarebbe più il signore incontrastato della televisione italiana. Angelino Alfano, dopo la lacerante scissione tra Forza Italia e Nuovo Centrodestra, avrebbe dato l’ordine di riattivarsi alle “cellule in sonno” alfaniane già operanti all’interno della tv pubblica allo scopo di conquistare viale Mazzini. Il Cavaliere, come se non bastasse, è costretto a subire la fronda interna di quanti nel Biscione rifiutano di schierarsi apertamente dalla parte del rinato partito del Padrone. Rai1, Rai2, Canale5, Italia1 e Rete4, al netto di Sky, rischiano davvero di fare la fine di Rai3 e La7 già in mano agli antiberlusconiani?

È questo il succo di una interessante analisi comparsa sul quotidiano on-line Huffington Post firmata dal giornalista Ettore Maria Colombo. Il Colombo la butta sul romanzo quando racconta di un incontro carbonaro avuto con un misterioso deputato, fresco di passaggio in Forza Italia, nell’area fumatori del Transatlantico di Montecitorio. “Berlusconi non ha più la presa sulla Rai, ormai finita nelle mani di Alfano e dei suoi, che avevano già i loro uomini e li stanno per piazzare anche lì, a viale Mazzini, nei tg e nelle trasmissioni che contano”, avrebbe confidato la gola profonda a Colombo. Una considerazione per nulla campata per aria, se si tiene conto che gli uomini (e le donne) rimasti fedeli al Cavaliere stanno progressivamente scomparendo dagli schermi di Mamma Rai.

 

Prova ne è la doppia apparizione di Alfano sulla rete ammiraglia, con una lunga intervista al Tg1 domenica 17 e la repentina comparsa nel salotto di Porta a Porta, ospite di Bruno Vespa il lunedì successivo. Per non parlare poi dell’Arena di Massimo Giletti, più che mai zeppa di alfaniani come Schifani o Quagliariello. Anche Rai2 e Tg2, così come i cugini del primo canale, starebbero ricadendo nel vizio atavico dei funzionari pubblici televisivi, sempre pronti a baciare le sottane del governo di turno. E Berlusconi adesso è di fatto all’opposizione. È così che, oltre al poco presentabile Raffaele Fitto, anche le belle presenze di Lara Comi, Mara Carfagna, Maria Stella Gelmini e Annamaria Bernini rischiano l’oblio catodico per colpa della fede berlusconiana.

Cose impensabili fino a pochi mesi fa. Fatto sta che un falco storico come Francesco Giro è stato costretto a pubblicare un comunicato stampa in cui denuncia che “la Rai ci sta sotto-rappresentando”. Per correre ai ripari di fronte all’offensiva mediatica dei giornalisti scopertisi improvvisamente con un’anima alfaniana, Berlusconi ha deciso di nominare Deborah Bergamini “responsabile media” di FI. La Bergamini, forte della sua trascorsa e discussa esperienza da vice-direttore del Marketing strategico in Rai, lo aiuterà nella scelta dei volti nuovi da far ruotare nei talk-show. Il sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo e l’imprenditrice Federica Guidi sono le prime due facce pulite uscite dallo scouting che Berlusconi starebbe svolgendo personalmente.

Ma le apprensioni per il Cavaliere vengono anche dal fronte interno. Secondo Colombo, solo Paolo Del Debbio di Quinta Colonna e il doppio direttore di Tg4 e Studio Aperto, Giovanni Toti, sono pronti a morire berlusconiani. Tutti gli altri, dal Tg5 a Tgcom24, attendono vigliaccamente a metà del guado lo sviluppo degli eventi. Per il momento comunque, se pur a fronte di un calo del giro d’affari tra il 2008 e il 2012, Mediaset ha corrisposto agli azionisti dividendi per 1,19 miliardi di euro. Con un occhio di riguardo, ovviamente, per la Fininvest della famiglia Berlusconi.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: