Mediaset: la sentenza su Berlusconi in diretta tv

La camera di consiglio che deciderà sulle sorti processuali di Silvio Berlusconi si riunirà alle ore 12.00 di giovedì 1 agosto 2013. I giudici della Corte di Cassazione hanno ufficializzato la notizia poco dopo le 19.00 di oggi, al termine di una interminabile giornata passata ad ascoltare le arringhe tenute dagli avvocati difensori degli imputati nel processo Mediaset. Quando anche l’avvocato degli avvocati, Franco Coppi, stava terminando la sua esibizione, è iniziata a girare persino la voce che tutto si sarebbe chiuso entro la serata con il pronunciamento della sentenza. Ma a raffreddare i bollenti spiriti di giornalisti e politici ci ha pensato la comunicazione della Suprema Corte: la sentenza arriverà domani pomeriggio, trasmessa in diretta tv nonostante la prassi contraria del Palazzaccio.

Nelle prossime ore, dunque, tutto rimarrà sospeso sull’orlo del precipizio della crisi del Pdl, del governo Letta e dell’intero Sistema Italia. La sorte giudiziaria e politica di Silvio Berlusconi -per il quale il sostituto procuratore generale Antonio Mura ha chiesto la conferma della condanna a 4 anni, anche se con una riduzione da 5 a 3 anni dell’interdizione- ha assunto i toni del giorno della resa dei conti per l’intera Seconda Repubblica, considerando che i partiti della strana maggioranza Pd-Pdl non potrebbero sopportare il salto nel buio di una politica senza Berlusconi. Da una parte ci sono i falchi del partito di Arcore, pronti a manifestare la loro solidarietà al Padrone con un sit-in di fronte a Palazzo Grazioli, sede romana del Cavaliere. A confermare l’allegro ritrovo dei pidiellini per giovedì alle 17.00 è stato Osvaldo Napoli, ospite di Enrico Mentana. Ma niente sembra scontato e anche il corteo pro-Silvio potrebbe saltare (Verdini ha prontamente smentito la notizia).

 

Il panico che sta tappando le bocche ai big del Pdl ha però già contagiato anche gli alleati del Pd. Le Voci dei corridoi di Montecitorio riferiscono che gli uomini di Letta ed Epifani sarebbero disposti a dare un braccio pur di vedere cancellata la condanna del fraterno nemico Berlusconi. Difficile sostenere, soprattutto a livello internazionale, la liceità di un governo di coalizione con il partito di un uomo condannato definitivamente per evasione fiscale. E poi, l’eventuale colpo di coda del Caimano ferito a morte fa ancora una paura nera ai disorientati membri del partito che avrebbe dovuto smacchiare il giaguaro, ma che ha finito per legare il proprio destino al suo. Il rischio è quello di un voto anticipato in cui il Cavaliere vorrebbe correre dietro le insegne di una rinata Forza Italia, anche in caso di assoluzione, scusa buona per gridare al complotto dei giudici contro Silvio. Non è un caso che il parlamento abbia calendarizzato proprio oggi l’iter per la modifica del Porcellum.

Tornando al Palazzaccio, Coppi ha chiesto la cancellazione della sentenza o, in alternativa, la non comminabilità dell’interdizione dai pubblici uffici per il suo assistito e l’annullamento con rinvio in corte d’Appello, anche se quest’ultima decisione porterebbe il processo Mediaset dritto dritto verso il porto delle nebbie della prescrizione. Ipotesi prescrizione che l’ex legale di Andreotti ha accolto con un poco elegante “ma non sarebbe mica colpa nostra!”. Secondo Coppi l’ipotesi di reato che si poteva al limite contestare al suo datore di lavoro sarebbe stata quella di abuso di diritto, derubricabile facilmente in un illecito amministrativo e tributario. Quasi una presa in giro delle ragioni dell’accusa. L’aria che tira è comunque quella della condanna, ma non della fine dell’impero berlusconiano perché un Berlusconi come Grillo, ovvero fuori dal parlamento, potrebbe comodamente continuare a comandare dal salotto di Arcore.

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: