Renzi Grande Elettore per il Quirinale

Con ogni probabilità ci sarà anche Matteo Renzi tra i 1007 delegati che dal 18 aprile si riuniranno nell’aula di Montecitorio per eleggere il nuovo inquilino del Quirinale. Il consiglio regionale toscano sta infatti per votare i suoi 3 Grandi Elettori in rappresentanza della regione. Prassi costituzionale (ex articolo 83) vorrebbe che “all’elezione partecipano tre delegati per ogni Regione eletti dal Consiglio regionale”, ma non il sindaco del capoluogo. Si dà il caso, però, che il primo cittadino di Firenze si chiami Matteo Renzi, e che il Renzi medesimo abbia tutte le intenzioni di anticipare il suo ingresso in parlamento per dare ordini di persona alla folta pattuglia di una cinquantina di deputati a lui fedeli.

Il “dandy” di Ponte Vecchio è dovuto ricorrere agli estremi rimedi, per cercare di opporsi al male estremo di un tentativo del segretario Bersani di rimanere in sella al partito (e al governo) nonostante il fallimento delle sue consultazioni e il relativo congelamento da parte di Napolitano. La tattica dei renziani sarà quella di imporre un proprio nome per il Colle al resto del Pd o, in alternativa, agire da franchi tiratori contro un candidato sgradito come potrebbe essere Romano Prodi. L’intenzione di Renzi è quella di far eleggere al Quirinale una personalità che rappresenti sia la destra che la sinistra.

Un presidente da larghe intese che fungerebbe da garante per l’inciucio del governissimo che i renziani vorrebbero sottoscrivere con il Pdl al fine di realizzare una serie di riforme circoscritte e recarsi poi alle urne (con Renzi candidato) non più tardi della primavera del 2014. Nomi al momento Renzi non ne fa, ma sembra scontato il niet dei suoi rispetto a nomi che dividono come quelli di Romano Prodi, Gustavo Zagrebelsky e Stefano Rodotà.

Nomi che salteranno fuori, invece, dalle consultazioni on-line che il Movimento5Stelle si appresta ad inaugurare a partire dall’11 aprile. L’intenzione è quella di votare una personalità che sia estranea ai Palazzi della politica e che, naturalmente, non rappresenti i vecchi partiti. Al momento, tra i papabili quirinalizi, oltre ai già citati Rodotà e Zagrebelsky, i nomi che vanno per la maggiore sono quelli di persone appartenenti alla cosiddetta società civile, primo fra tutti quello di Milena Gabanelli, storica conduttrice di Report. Ma i favori del pronostico baciano anche un trio di magistrati: Giancarlo Caselli, Ferdinando Imposimato e Ilda Boccassini.

 

Nel calderone dei presidenziabili si possono pescare anche i nomi dell’economista Alberto Bagnai, del segretario Fiom Maurizio Landini, del premio Nobel Dario Fo (grillino della prima ora), del fondatore di Emergency Gino Strada e persino quello dello stesso Beppe Grillo. Nelle ultime ore ha ripreso corpo, rilanciata da Maurizio Belpietro, anche l’ipotesi Riccardo Muti, il maestro indicato per il Colle da Vittorio Sgarbi durante una puntata di Servizio Pubblico. Sempre caldi, invece, i nomi dei dinosauri della politica che accontenterebbero subito la casta: Gianni Letta, Massimo D’Alema, Pietro Grasso, Luciano Violante, Franco Marini, e Giuliano Amato.

A guidare la classifica dei favoriti è però al momento Emma Bonino, la leader Radicale entrata per la prima volta in parlamento nel 1976, sulla quale potrebbero convergere i favori di molti, come dimostra un sondaggio compiuto dal Fatto Quotidiano tra i parlamentari da cui è saltato fuori proprio il nome di Emma (scelto anche da Mara Carfagna). Dopo quasi 40 anni di Palazzo, la Bonino dovrebbe essere impresentabile, ma l’eccezione conferma la regola perché la minuta paladina dei diritti civili si è guadagnata sul campo la patente di non-membro della casta.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: