De Gregorio incastra Berlusconi

Questa volta Silvio Berlusconi rischia di finire in guai seri. La procura di Napoli ha aperto infatti un fascicolo di inchiesta con l’ipotesi di reato di corruzione nei confronti del capo Pdl. Il corrotto sarebbe niente di meno che Sergio De Gregorio, l’ex senatore dell’Idv passato nelle file del Pdl dopo aver contribuito alla caduta del governo Prodi nel 2008. Ora i pm di Napoli, gli ormai famosi Woodcock e Piscitelli, accusano Silvio di aver elargito tre milioni di euro in nero a De Gregorio in cambio dei suoi voti anti-Prodi nell’aula di Palazzo Madama.

Il problema per il Cavaliere è che questa volta non si tratta del solito teorema da toghe rosse, ma è lo stesso De Gregorio ad essersi trasformato in gola profonda e ad aver vuotato il sacco. Le prime ammissioni il fu giornalista che intervistò persino Tommaso Buscetta le avrebbe fatte il 28 dicembre scorso durante un interrogatorio, dopo aver fatto sapere a Woodcock e colleghi di essere disposto a collaborare. “Devo ammettere che l’accordo si consumò nel 2006racconta l’ex onorevole campanonon nel 2007 e che il mio incontro a Palazzo Grazioli con Silvio Berlusconi servì a sancire che la previsione di cassa, di necessità complessiva, era di tre milioni di euro e che immediatamente partirono le erogazioni a mio vantaggio. Il primo versamento arrivò al luglio 2006, un mese dopo la mia elezione a presidente della commissione Difesa”.

 

Secondo De Gregorio il mediatore dell’intesa sarebbe stato il faccendiere Walter Lavitola, quello dello scoop a Saint Lucia sulla casa di Montecarlo di Fini, amico di Berlusconi ed ex direttore dell’Avanti, prima latitante a Panama ed ora ospite delle patrie galere. Ma non solo. La lingua sciolta di De Gregorio ricorda anche il coinvolgimento nell’affare di alti dirigenti Pdl come Verdini, Dell’Utri e Ghedini, e chi se non loro, ma mette in mezzo anche altri presunti corrotti, beneficiari dell’interessata generosità del Cavaliere: Alessandra Mussolini  e Gianfranco Rotondi. “Ricordo addirittura che la cifra di 700 mila euro, non di un milione, fu indicata per non far irritare Rotondi e la Mussolini e gli altri che avevano ricevuto sostegni dal partito in misura più o meno equivalente a questo contratto”, dice la lingua sciolta di De Gregorio che poi dipinge un ritratto del Lavitola-pensiero: “Devi trattare con me, so io come te li do, a nero”.

Naturalmente il gruppo dirigente Pdl, Silvio in testa, nega decisamente ogni addebito, accusando De Gregorio di aver messo in atto una rappresaglia per vendicarsi della mancata candidatura di quest’anno. Ma i soldi sono veri e a confermarlo c’è anche il commercialista di De Gregorio, Andrea Vetromile: “Mi consta che Berlusconi abbia versato la somma di due milioni e mezzo in più tranche”. Un bel guaio per Berlusconi, soprattutto perché la lingua di De Gregorio non ne vuole sapere di stare ferma e fissa persino la data della corruzione: il 30 marzo 2007 durante un incontro a Reggio Calabria a margine di una manifestazione politica del suo movimento Italiani nel mondo.

Tempi duri per Berlusconi, chiamato a comparire in 10 udienze in 23 giorni, ed oggi convocato per rendere dichiarazioni spontanee al processo d’appello sui diritti tv Mediaset. I pm napoletani vorrebbero ascoltarlo il 5 marzo, esattamente nel mezzo tra la nuova udienza del processo Ruby e la sentenza, prevista per il 7 marzo, sull’intercettazione Fassino-Consorte. Di fronte al possibile crollo, un disperato Berlusconi chiama il popolo Pdl alla piazza per il 23 marzo, accusando De Gregorio di essere stato costretto a mentire dai magistrati. Possibile, anche se improbabile. Ma i tempi stanno cambiando. Il trionfo di Grillo ha aperto nuovi scenari politici, rendendo obsoleto e trascurabile lo scontro Berlusconi-magistratura, figlio di una Seconda repubblica che è stata spazzata via dal voto degli italiani.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: