Ultimi sondaggi dalla Svizzera: Grillo vola, Pd e Casini precipitano

A stabilire il divieto di diffusione dei sondaggi negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale è stata la legge numero 28 del 2000, punta dell’iceberg del sistema sulla par condicio che considera il popolo sciocco e suggestionabile (fatto tra l’altro tutto da verificare), mentre consente alle elitè politiche e imprenditoriali di usufruire dei preziosi numeri al lotto pescati dai sondaggisti. Una legge opinabile perché dei dati riescono a filtrare comunque nell’epoca di internet e delle connessioni super-veloci, soprattutto in ragione del fatto che le società di rilevamento continuano a svolgere il loro mestiere. Lo scoop, se così si può definire, lo ha fatto il quotidiano svizzero Ticino on-line.

Dario Ornaghi e Filippo Suessli, giornalisti del foglio dedicato ai cittadini del Cantone di lingua italiana, sono riusciti a scambiare qualche battuta con Nicola Piepoli, presidente dell’omonimo Istituto Piepoli; Antonio Valente, dell’Istituto Lorien; e Maurizio Pessato, vicepresidente di SWG. I tre emeriti sondaggisti concordano su un punto di partenza: il boom quasi scontato del Movimento5Stelle e il flop delle liste montiane che rischiano di non raggiungere il quorum (10% alla Camera, 8% al Senato), lasciando così senza cadrega i professionisti della politica Casini e Fini.

 

“Grillo sta salendo, ma non salirà al di là di quanto fatto da Berlusconi nel 1994 (21%, ndr), il livello massimo è il 20%”, dice Nicola Piepoli ai due intervistatori. Dello stesso avviso è anche Antonio Valente secondo il quale le persone si rivolgono al M5S perché “Si tratta di nuova politica, non di antipolitica”. Numeri alti, ma non da capo giro, quelli assegnati ai grillini perché, secondo Maurizio Pessato di SWG, “l’esposizione di questi giorni di Grillo potrebbe portare a sovrastimarlo”. Grillo in pole-position dunque, ma non tanto da insidiare il primo posto della coalizione Pd-Sel, data in ogni caso per vincente anche sul Pdl di Berlusconi.

Secondo Piepoli “la tendenza è quella di una vittoria piuttosto netta del Pd, sia alla Camera che al Senato”. Previsione azzardata, vista la sonnacchiosa campagna di routine condotta negli ultimi giorni da Bersani. È Valente di Lorien a riportare invece la Sinistra con i piedi per terra: “Saranno Lombardia, Sicilia, Campania e Veneto, regioni in bilico, a decidere la partita”. Sulla presunta sfida Pd-Pdl, più netto si dimostra Pessato: “Non c’è possibilità alcuna che il centrodestra possa pensare di raggiungere il centrosinistra alla Camera”, lasciando però aperta la partita (decisiva) al Senato.

Interessante il parere dello stesso Pessato sul nodo ingovernabilità che potrebbe uscire dalle urne.  Secondo il vicepresidente di SWG, a Monti e Vendola converrà scendere a compromessi, e lo stesso discorso “vale anche per Casini e Fini. Che il Pd sia o meno autosufficiente dovranno far prevalere un senso di responsabilità. Se non danno governabilità al paese, si tornerà presto alle urne e loro non si potranno più ripresentare, nessuno di loro”.

A conti fatti, anche se segreti, appare a tutti scontata, anche a Maria Teresa Meli sul Corriere, l’inarrestabile ascesa di Grillo e il contemporaneo trend al ribasso del Pd. Il M5S non riuscirà forse a riprendere la banda Bersani, ma il doppiaggio del Pdl è già avvenuto. Ancora più drammatiche le previsioni circa il futuro del Centro montiano, che i sondaggi segreti descrivono sempre più Centrino. Monti, Casini e Fini (il cui partito secondo Berlusconi raggiungerebbe numeri da prefisso telefonico) sono in caduta libera, soprattutto in quelle che dovevano essere le regioni chiave per l’accordo post elettorale col Pd: Lombardia, Sicilia, Campania e veneto. Il Professore rischia di diventare persino un sovrano senza sudditi se Scelta Civica non riuscirà a raggiungere il quorum del 10% alla Camera. Comunque tra 48 ore i dubbi verranno sciolti.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: