Dell’Utri, la mafia e il salvacondotto per Berlusconi

Quella che stiamo per raccontare non è una storia di democrazia, giustizia e di libero esercizio dei diritti che ne dovrebbero derivare, ma un torbido scenario fatto di misteri, falsità, oscuri rapporti e accordi occulti, dove membri corrotti delle Istituzioni, mafiosi, criminali e faccendieri di ogni risma si alternano sulla scena mediatica come personaggi di un giallo di Agatha Christie. Ombre fatue che hanno oscurato da sempre la vita civile della Repubblica italiana uscita dalla Guerra e dalla Resistenza. La vicenda dell’annullamento con rinvio, da parte del pg della Cassazione Francesco Iacoviello, della sentenza a carico di Marcello Dell’Utri -braccio destro di Silvio Berlusconi, accusato di “concorso esterno in associazione mafiosa” e, quindi, in sostanza, di essere lui stesso un mafioso-, rientra a pieno titolo nella già nota categoria dei Misteri Italiani http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/03/09/andreotti-squillante-gennaro-tutte-richieste-assoluzione-iacoviello/196394/ .

Per chi ha la capacità di leggere, e gli occhi non foderati di prosciutto, la vera natura dei rapporti che legano da decenni Berlusconi a Dell’Utri, ed il siciliano Marcello ai suoi conterranei “punciuti”, sono chiari come la luce del sole e limpidi come uno specchio d’acqua di montagna http://www.zam.it/1.php?articolo_id=1855&id_autore=2414. Frequentare da una vita mafiosi come Cinà e Mangano, per non parlare di Bontade, Teresi, Graviano e gli altri, e non certo per andare a prendersi un caffè al bar, non solo configura il reato di “concorso esterno in associazione mafiosa”, ideato e fortemente voluto da Giovanni Falcone per smascherare la Mafia col colletto bianco, ma significa, nei fatti e nella logica, essere un Mafioso doc. Partendo da questa Certezza, e sicuri di non sbagliarci, possiamo dunque affermare che in Italia è stato messo in atto un patto scellerato tra Poteri Forti che, concedendo un lasciapassare giudiziario a Silvio Berlusconi ed ai suoi, consentirà di archiviare in modo indolore, senza il ricorso alla solita strategia della tensione, la Seconda Repubblica nata da Tangentopoli e dalle stragi mafiose-di Stato del 1992-93. In questo senso, si devono intendere la concessione della prescrizione per B. sulla vicenda Mills –unico caso planetario di condanna del corrotto, ma non del corruttore-, la cancellazione di ogni tentativo di indagine sui rapporti Biscione-Cosa Nostra subito prima della discesa in campo del Cavaliere e di Forza Italia, lo sputtanamento mediatico dello scomodo testimone Massimo Ciancimino e la prossima cancellazione del lavoro e dell’eredità di Falcone e Borsellino perché, queste le terrificanti parole usate dal pg Iacoviello, “il concorso esterno è un reato a cui non crede più nessuno”. Certo, come no! Nessuno di quei criminali con la cravatta che parteciparono alla trattativa con la Mafia che portò al sacrificio concordato di Falcone e Borsellino, e nessuno di quelli che sono rimasti lì come garanti della pax mafiosa:

personaggi come Mori, Subranni, Andreotti, Mannino, Violante, Amato, Mancino, Martelli, Conso e compagnia di “smemorati”, che dovrebbero essere interrogati e torturati con metodi da Inquisizione spagnola per costringerli a vuotare il sacco, ma che nessuno è ancora riuscito a smuovere dalla stanza dei bottoni. La situazione è talmente grave che l’Italia, per sperare di trasformarsi da un mafio-Stato ad una compiuta democrazia, è costretta ad affidare il suo futuro ad uno spietato stragista come Gaspare Spatuzza che, con le sue dichiarazioni, ha contribuito a riscrivere parte della storia del Nostro Paese negli ultimi 20 anni. E adesso chi glielo dice a Falcone? Poveri noi.  GUARDA IL VIDEO   http://www.youtube.com/watch?v=TO9ut_G8BNo&noredirect=1

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: